Covid, Sicilia in zona bianca. Razza: “Non è un liberi tutti”

Dopo 40 giorni in giallo, la Sicilia è tornata da oggi in zona bianca. Il 30 agosto, quando scattò la restrizione, i positivi erano oltre 1.500 in un solo giorno, adesso la media è di 350 giornalieri. Sono i dati ospedalieri dimezzati che hanno portato al nuovo provvedimento. L’assessore regionale alla Salute, Ruggero Razza, ha sottolineato che “non è un liberi tutti”.

Da oggi niente mascherina all’aperto e non ci saranno più limitazioni per i posti a sedere nei ristoranti. Da lunedì, con le nuove regole nazionali, si torna a ballare in discoteca, a si potrà entrare nei musei, cinema e teatri senza limiti di visitatori.

In discoteca al chiuso la capienza sarà al 50% mentre all’aperto al 75%. I clienti dovranno avere il green pass e indossare la mascherina che potrà essere tolta quando si balla. I titolare che non rispettano le norme rischiano una chiusura di 10 giorni. Negli stadi la capienza sale al 75 per cento anche qui servirà sempre il Green pass.