Covid, calano in contagi e ricoverati

Nella settimana dall’8 al 14 settembre, in Sicilia, si registra un netto calo dei casi attualmente positivi al Covid-19 per 100 mila abitanti (523) e si evidenzia una diminuzione dei nuovi casi (-25,8%) rispetto alla settimana precedente. Lo dice il report della fondazione Gimbe. Sopra la soglia di saturazione i posti letto in area medica e in terapia intensiva occupati da pazienti Covid-19. La popolazione che ha completato il ciclo vaccinale è pari 60,8% (media Italia 68%) a cui aggiungere un ulteriore 6,6% (media Italia 6,1%) solo con prima dose.

La popolazione over 50 anni che non ha ricevuto nessuna dose di vaccino è pari a 16,8% (media Italia 11,1%); la popolazione 12-19 anni che non ha ricevuto nessuna dose di vaccino è pari a 41,3% (media Italia 33,7%);

“Il calo dei positivi e degli ospedalizzati in Sicilia è frutto delle disposizioni del governo nazionale e dei provvedimenti settoriali assunti dal presidente della Regione siciliana: questo mix sta producendo la riduzione dei contagi”. Così l’assessore regionale alla Salute in Sicilia, Ruggero Razza, commenta la diminuzione dei contagi con l’Isola che non è più al primo posto in Italia per positivi giornalieri. “Nessuno pensi che il problema sia stato superato – avverte Razza – Abbiamo bisogno di consolidare questi risultati, ovviamente attraverso il costante impegno nella campagna vaccinale e mettendo in sicurezza i luoghi di lavoro”.