Covid, attivati 95 nuovi posti di terapia intensiva

Complessivamente 95 nuovi posti di terapia intensiva e subintensiva completati e attivati, altri 194 in cantiere, da attivare entro qualche mese, e poi attrezzature elettromedicali per 18 milioni di euro, e 14 nuove ambulanze a disposizione delle aziende sanitarie e ospedaliere dell’isola. Sono i risultati raggiunti, in un anno di attività, dalla Struttura commissariale per l’emergenza Covid, guidata dal presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci, in qualità di commissario dello Stato.

“Voglio esprimere il mio apprezzamento – dichiara Musumeci – per i risultati finora raggiunti dalla Struttura coordinata dall’ingegnere Tuccio D’Urso, che un anno fa ho chiamato alla guida dell’ufficio”. Per quanto riguarda i 95 nuovi posti letto di terapia intensiva e subintensiva, gli interventi hanno riguardato l’Ospedale “Parlapiano” di Ribera (20 posti); il “Garibaldi-Centro” (16), e il Policlinico “Rodolico” a Catania (15); il Policlinico “Martino” di Messina (15); l’Ospedale “Civico” (12) e il Policlinico “Giaccone” a Palermo (17).

Entro la fine dell’anno, con il completamento di altre 194 unità, il numero complessivo di nuovi posti letto creati sarà di 289, pari al 50% del target. Parallelamente, continua l’impegno anche per riqualificare i Pronto soccorso, con 15 interventi la cui conclusione è prevista, anche in questo caso, entro dicembre.