Covid ad Agrigento, un altro morto e 776 nuovi casi

C’è un altro decesso per Covid precisamente a Licata, e in tutta la provincia di Agrigento, nelle ultime 24 ore, registrati 776 nuovi casi, su 2.348 tamponi effettuati. Emerge dal bollettino dell’Asp sull’andamento della pandemia.  Complessivamente, dall’inizio dell’emergenza sanitaria, i casi di Coronavirus, in tutto l’Agrigentino, sono 24.541 (1 marzo 2020 – 5 gennaio 2022). In totale i guariti sono 19.024.  Gli attuali positivi salgono a 5.125, di cui 5.068 in isolamento domiciliare, e 57 ricoverati in ospedale. Sono 4 le persone che si trovano in terapia intensiva, all’ospedale “Parlapiano” di Ribera. Gli altri ricoverati: 35 pazienti al presidio ospedaliero riberese, 17 all’ospedale “San Giovanni di Dio” di Agrigento, e uno in struttura lowcare, all’hotel Covid ex Ipab di Canicattì. In totale dall’inizio della pandemia, in provincia di Agrigento, 171.900 tamponi processati.

Ad Agrigento città gli attuali positivi segnati nel report del 5 gennaio 2022 sono 693

I casi distribuiti per ciascun comune della provincia secondo il report del 5 gennaio: Agrigento 2.630 (639 attuali contagiati, 1.963 guariti e 28 deceduti); Alessandria della Rocca 108 (30 attuali contagiati, e 78 guariti); Aragona 343 (99 attuali contagiati, 238 guariti e 6 deceduti); Bivona 117 (48 attuali contagiati, e 69 guariti); Burgio 103 (28 attuali contagiati, 74 guariti e 1 deceduto); Calamonaci 74 (19 attuali contagiati, 53 guariti e 2 deceduti); Caltabellotta 209 (15 attuali contagiati, 189 guariti, e 5 deceduti); Camastra 159 (35 attuali contagiati, 120 guariti, e 4 deceduti); Cammarata 290 (81 attuali contagiati, 207 guariti e 2 deceduti); Campobello di Licata 685  (153 attuali contagiati, 517 e guariti, e 15 deceduti); Canicattì 2.913 (691 attuali contagiati, 2.175 guariti e 47 deceduti);  Casteltermini 309 (45 attuali contagiati, 258 guariti e 6 deceduti); Castrofilippo 347 (179 attuali contagiati, 162 guariti e 6 deceduti);  Cattolica Eraclea 275 (24 attuali contagiati, 249 guariti e 2 deceduti); Cianciana 83 (10 attuali contagiati, 69 guariti e 4 deceduti); Comitini 62 (15 attuali contagiati, e 47 guariti); Favara 2.172 (536 attuali contagiati, 1.610 guariti e 26 deceduti); Grotte 239 (86 attuali contagiati, 150 guariti e 3 deceduti); Joppolo Giancaxio 71 (11 attuali contagiati, 59 guariti e 1 deceduto); Licata2.080 (245 attuali contagiati, 1.808 guariti, 27 deceduti); Lucca Sicula 59 (21 attuali contagiati, e 38 guariti); Menfi 490 (97 attuali contagiati, 384 guariti e 9 deceduti); Montallegro 179 ( 41 attuali contagiati, 132 guariti e 6 deceduti); Montevago 119 (8 attuali contagiati, 109 guariti e 2 deceduti); Naro 425 (92 attuali contagiati, 321 guariti e 12 deceduti); Palma di Montechiaro 1.556 (305 attuali contagiati, 1.227 guariti e 24 deceduti); Porto Empedocle 940 (172 attuali contagiati, 755 guariti, e 13 deceduti); Racalmuto 311 (90 attuali contagiati, 218 guariti e 3 deceduti); Raffadali 774 (103 attuali contagiati,  657 guariti, e 14 deceduti);  Ravanusa 839 (103 attuali contagiati, 749 guariti, 11 deceduti); Realmonte 217 (46 attuali contagiati, 168 guariti e 3 deceduti); Ribera 1.584 (456 attuali contagiati, 1.105 guariti e 23 deceduti); Sambuca di Sicilia 414 (87 attuali contagiati, 301 guariti e 26 deceduti); San Biagio Platani 178 (12 attuali contagiati, 158 guariti, e 8 deceduti); San Giovanni Gemini 317 (62 attuali contagiati, 251 guariti e 4 deceduti); Sant’Angelo Muxaro 61 (7 attuali contagiati, e 54 guariti); Santa Elisabetta 97 (36 attuali contagiati, 60 guariti e 1 deceduto); Santa Margherita Belice 371 ( 54 attuali contagiati, 308 guariti e 9 deceduti); Santo Stefano Quisquina 87 (11 attuali contagiati, 74 guariti e 2 deceduti); Sciacca 1.379 (281 attuali contagiati, 1.068 guariti e 30 deceduti); Siculiana 390 (70 attuali contagiati, 314 guariti, e 6 deceduti); Villafranca Sicula 48 (5 attuali contagiati, 42 guariti  e 1 deceduto).

C’è un migrante positivo al Covid, mentre i guariti ospiti dei centri di accoglienza, e presenti sulle navi quarantena sono 436.

Il virus corre e finiscono i posti letto, sanità provinciale al collasso