Coronavirus, tornano dal Nord e si autodenunciano: “Ci siamo messi in quarantena”

Giovani e meno di giovani siciliani continuano ad arrivare come se nulla fosse. Vivono solitamente nel Nord Italia e decidono di tornare nei rispettivi comuni di origine. Comprensibile la paura del contagio, ma questo si teme possa avere delle ripercussioni devastanti.
Soltanto ieri ad Agrigento quattro persone di 44, 35, 31 e 24 anni, provenienti da città del Nord, sono tornati in città, ed hanno chiamato la polizia Locale per autodenunciarsi, e per avvisare che si sono messi in quarantena.