Coronavirus, sale a sette il bilancio degli agrigentini deceduti fuori dall’Isola

Sale a 7 il numero delle persone nate in provincia di Agrigento e decedute per il Coronavirus fuori dall’Isola. Il primo è stato un quasi settantenne di Cianciana, stessa tragica sorte è toccata a poco più che cinquantenne di Santa Elisabetta residente a Bergamo, morto in un ospedale di Milano.

Altri decessi un licatese al Nord e un favarese quarantenne a Bruxelles. Poi la morte di un impiegato postale di Grotte di quasi sessant’anni, residente a Merate, in provincia di Lecco.

Adesso la notizia del decesso di un ottantenne di Aragona, impiegato di banca in pensione, in un paesino dell’Emilia Romagna dove viveva da parecchi anni.