Coronavirus, non ce l’ha fatta 52enne licatese. Salgono a 7 i decessi in provincia di Agrigento

È morto all’ospedale Sant’Elia di Caltanissetta un 52enne di Licata, che aveva contratto il Coronavirus. L’uomo si trovava ricoverato al reparto di terapia intensiva, ed era in gravi condizioni. Nello stesso ospedale la scorsa settimana si era spento il 71enne medico del lavoro di Palma di Montechiaro. Salgono a 7 le vittime agrigentine per il Covid-19.

Prima del 52enne licatese non ce l’avevano fatta un ultrasettantenne di Sciacca deceduto all’ospedale “Giovanni Paolo II” della città saccense, un ultraottantenne e una 77enne, anche loro di Sciacca, morti all’ospedale “Gravina” di Caltagirone, e un 87enne di Ribera che si è spento all’ospedale “Umberto I” di Enna.

A queste persone si aggiungono il 70enne di Mussomeli morto nel reparto di Cardiologia dell’ospedale “San Giovanni di Dio” di Agrigento, e il pensionato di Fontanelle risultato positivo al tampone “post mortem”.