CORONAVIRUS: HOTEL PER QUARANTENA IN SICILIA, SINDACO POZZALLO ‘PASSO IMPORTANTE’

Le Aziende sanitarie provinciali della Sicilia dovranno individuare entro oggi, con il supporto del sistema di Protezione civile regionale, le strutture ricettive che possono essere utilizzate per garantire l’isolamento dei pazienti paucisintomatici senza necessità di ricovero, appena positivizzati a tampone o dimessi dall’ospedale in condizioni stabili ma ancora positivi, nonché a quelli in assenza di tampone nei quali è stata individuata la necessità clinica di un periodo di quarantena. Lo prevede un’ordinanza del governatore Siciliano, Nello Musumeci.  La convenzione, riporta Adnkronos, che sarà sottoscritta dall’Asp con le strutture alberghiere con una ricettività di almeno 100 camere, prevede: almeno una struttura per territorio provinciale della Regione; servizio di reception/vigilanza h24, 7 giorni su 7; fornitura giornaliera di pasti, biancheria e stoviglie a carico dell’Asp. “E’ un passo importante  perché consente di avere un luogo comune da destinare all’isolamento – dice il sindaco di Pozzallo, Roberto Ammatuna, che nei giorni scorsi aveva lanciato l’idea di alberghi per ricevere chi rientra in Sicilia -, garantendo certamente un controllo più semplice alle forze dell’ordine e maggiore tutela ai familiari degli isolati ed ai cittadini tutti”. “Sarebbe forse più opportuno prevedere due tipologie di strutture – aggiunge – da destinare separatamente ai pazienti paucisintomatici senza necessità di ricovero e alle persone che necessitano di un periodo di quarantena. Spero che anche questo suggerimento dettato dal buonsenso – conclude Ammatuna – possa essere tenuto nella giusta considerazione”.