Coronavirus, convivenza forzata: lite tra coniugi. Carabinieri riportano la calma

La convivenza forzata in casa presenta due aspetti: quella positiva di ritrovarsi in famiglia, a cenare e pranzare tutti allo stesso orario, ad esempio, e quella negativa del mal sopportare un contatto costante e continuo al quale non si era abituati. E l’ultimo alterco in ordine di tempo, tra due coniugi, ha rischiato di degenerare.

E’ successo in un’abitazione del centro abitato di Porto Empedocle. Marito e moglie hanno avuto l’ennesima discussione. Da li a poco la situazione sarebbe precipitata. E’ stata una telefonata arrivata al numero di emergenza 112 da parte dei vicini, spaventati dal trambusto, a mettere in allarme i carabinieri della Compagnia di Agrigento, i quali, sono arrivati in tempo ed evitare che le cose volgessero al peggio.