Coronavirus, secondo agente penitenziaria risultato positivo

Un secondo agente della polizia Penitenziaria in servizio alla Casa circondariale “Pasquale Di Lorenzo” di Agrigento è risultato positivo al Coronavirus. Anche in questo caso si tratta di un agente, che presta servizio negli uffici amministrativi del carcere di contrada “Petrusa”, e come nel caso del collega, non ha alcun contatto diretto con i detenuti.

Ieri, su Facebook il sindaco di Raffadali, Silvio Cuffaro aveva denunciato i ritardi sugli esiti dei tamponi. “Da tre giorni sono a conoscenza della positività di un nostro concittadino, già in auto-isolamento. Ho richiamato in maniera pesante il direttore dell’Asp di Agrigento. Ciò non è avvenuto e domani andrò a sporgere denuncia”.
Poco dopo è arrivato un chiarimento: “Sono stato chiamato dal direttore dell’Asp, si è scusato per il ritardo, e mi ha dato appuntamento lunedì nel suo ufficio per approfondire tutte le problematiche, che hanno comportato tutta questa attesa per gli ultimi tamponi”.

 

–––––––––––––––––––––––––

Sostieni AgrigentoOggi: una piccola donazione per avviare nuove iniziative editoriali e per dare sempre più voce alla gente, per un quotidiano che vuole essere sempre e solo al servizio della collettività anche in un momento così difficile e di tanto lavoro come questo.

 

Dona, cliccando qui sotto: