Controlli dei carabinieri, arresti per droga ed evasione

Nelle ultime ore, i Carabinieri, nell’ambito del dispositivo di controlli di prevenzione disposto dal Comando Provinciale di Agrigento, hanno effettuato vari servizi ed in particolare una perquisizione alla ricerca di armi e/o sostanze stupefacenti nell’abitazione di un 30enne di Racalmuto, noto alle forze dell’ordine. Durante il controllo i militari dell’Arma rinvenivano 5 grammi di Marijuana ma si accorgevano anche che nonostante il contattore dell’energia elettrica risultasse staccato, nell’abitazione vi erano numerosi elettrodomestici alimentati; pertanto, con l’ausilio dei tecnici Enel si accertava la presenza di un allaccio diretto da dietro il contatore e dunque l’individuo, G.P. 30 enne, veniva arrestato per furto aggravato e segnalato alla Prefettura quale assuntore di sostanze stupefacenti.

Veniva inoltre arrestato in flagranza di reato L. D. S., 20 enne, licatese, poiché resosi responsabile di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

In particolare i Militari dell’Arma procedevano al controllo del 19 enne studente su strada e dopo averlo perquisito, lo trovavano in possesso di un involucro di plastica con 35 grammi di “Marijuana”, suddivisa in varie dosi, nonché un trita erba. Inoltre, è stato arrestato in flagranza di reato BELLA Antonino, 26 enne di Ravanusa, poiché resosi responsabile del reato di Evasione.

Nella circostanza i Militari dell’Arma sorprendevano il 26enne mentre si trovava in un bar a Licata, fuori dalla propria abitazione,  in violazione degli obblighi impostigli. Gli arrestati, dopo i rilievi segnaletici e dattiloscopici, sono stati posti a disposizione dell’Autorità Giudiziari.