Controlli anti-immigrazione, il bilancio del Comando provinciale carabinieri di Agrigento

Nelle ultime ore, nel corso dei servizi di controllo del territorio finalizzati al contrasto dell’immigrazione clandestina, disposti dal Comando Provinciale dei Carabinieri, attuati sia in mare con una Motovedetta sia a terra lungo le coste, i militari dell’Arma di Agrigento e delle Stazioni di Lampedusa, Linosa e Siculiana, hanno complessivamente rintracciato e deferito alla Procura della Repubblica di Agrigento per il reato di “Ingresso e soggiorno illegale nel territorio dello Stato”: n. 38 migranti sbarcati a Lampedusa; n. 12 migranti, sbarcati a Siculiana; n. 10 migranti sorpresi nelle vie del centro storico di Agrigento. Durante le attività, sono state rinvenute e sottoposte a sequestro n. tre imbarcazioni in legno, utilizzate dai migranti (tutti originari dell’area del magreb) per raggiungere le coste agrigentine. Inoltre, nel centro cittadino di Lampedusa, i Carabinieri del locale Comando Stazione hanno sorpreso in flagranza di “Furto” all’interno di un esercizio commerciale, un minore tunisino, 17 enne, sbarcato ieri sull’isola, che al termine degli accertamenti di rito sarà deferito in stato di libertà alla competente Autorità Giudiziaria.