Condanna per un 33enne. Aggredì la vittima, “staccandogli l’orecchio a morsi”

I  giudici della Corte d’appello di Palermo hanno confermato la condanna a sei anni e tre mesi di reclusione ad un trentatreenne.

 

Il trentatreenne, difeso dagli avvocati Monica Malogioglio e Riccardo Bellotta, è stato riconosciuto colpevole di lesioni personali gravissime. L’ aggressione “senza alcun motivo e di violenza inaudita”, per come aveva ricostruito anche il pubblico ministero Carlo Cinque durante la requisitoria del processo di primo grado, sarebbe avvenuta il 9 agosto del 2009 davanti a una panineria di San Leone dove c’era una festa di compleanno.

Il trentatreenne, è stato condannato anche a pagare una provvisionale di 20 mila euro, vale a dire un anticipo del risarcimento del danno, come scrive il Giornale di Sicilia.