Come le slot machine AWP-R cambieranno il volto al settore dei Giochi pubblici

Sicurezza, affidabilità, tracciabilità. Ecco le nuove regole fissate dalla Comunità Europea per le nuove slot.

L’iter delle norme previste dalla Legge di Stabilità 2019 non è uguale per tutte. Il decreto per le regole tecniche degli apparecchi a vincita con abilitazione da remoto, ad esempio, deve essere approvato e notificato dalla Commissione Europea entro e non oltre i 60 giorni dalla data di entrata in vigore della manovra.

Oggi, con un notevole ritardo, questo decreto è arrivato alla stesura definitiva e avrebbe lasciato gli uffici dell’Amministrazione dei Monopoli di Stato per approdare alla Commissione UE a Bruxelles.

Un testo di fondamentale importanza visto che riguarda gli AWP-R. A cosa si riferisce questo acronimo? Si riferisce a tutti gli apparecchi a vincita controllati da remoto introdotti con la Legge di Stabilità del lontano 2016. Il regolamento prevedeva la sostituzione di tutti gli apparecchi attuali sul mercato nel periodo 2017-2019, da effettuare improrogabilmente entro il dicembre di quest’anno. Al loro posto saranno introdotti dunque apparecchi di nuova generazione, più moderni e con tecnologie più avanzate.

Tre anni dopo, la nuova Legge di Stabilità 2019 ha prorogato i termini di rilascio degli attuali nulla osta, spostando la scadenza anche dell’avvio delle emissioni dei nuovi apparecchi per le slot machine da remoto: dal 31 dicembre 2019 al 31 dicembre 2020.

Il futuro quindi vedrà l’entrata in commercio di un apparecchio nuovo, le cui caratteristiche, fissate nelle premesse del Decreto di regole tecniche delle AWP-R, rispecchiano quelle delle Newslot. Non ci saranno cambiamenti per le puntate massime e le vincite di denaro e neanche per il ciclo di partita. Confermata anche l’immissione obbligatoria della tessera sanitaria, valido strumento di impedimento per l’accesso del gioco ai minori, misura già attiva in diverse piattaforme di casinò online e ulteriormente nel decreto-legge che comprende Reddito di Cittadinanza e Quota 100.

Tra le caratteristiche che avranno le slot 2.0 possiamo citare:

  • La connessione alla rete. Che permetterà quindi di creare uno strumento di controllo, di blocco e di riattivazione delle funzioni di raccolta di gioco.
  • La possibilità di blocco automatico delle macchine da gioco in fasce orarie particolari, programmate in base ai regolamenti comunali o territoriali in materia di gioco d’azzardo, evitando così i soprusi, gli illeciti e facendo da argine a comportamenti patologici.
  • La maggiore sicurezza delle slot machine, con una riduzione ai minimi del rischio di manomissione e con una maggiore tracciabilità, grazie all’archiviazione digitale.
  • L’introduzione di messaggi di alert contenenti messaggi relativi alla ludopatia. Compariranno a cadenze più o meno regolari durante il ciclo di gioco, a maggior ritmo quando la partita si allunga e si dilata anche la spesa di denaro.

Le AWP-R saranno una vera e propria rivoluzione nel mondo del gioco. Una pietra tombale sul passato, che permetterà di aprire nuove frontiere, soprattutto per le istituzioni. Con le nuove slot infatti saranno potenziati il controllo e la gestione, la sicurezza e l’efficacia. Il settore si apre così, nuovamente, alla tecnologia, aprendo le porte ad un nuovo inizio: prevenzione delle dipendenze, tutela dei minori e la salvaguardia della legalità. Obiettivi più vicini, grazie alle AWP-R.