Cessione Akragas: trattativa mai decollata, romani aspettano incartamenti

Akragas, Giovanni Amico:  hanno fatto avere il 30% delle carte richieste, la trattativa non è mai decollata.

<<Ci hanno fatto avere solo il 30% delle carte richieste, la trattativa non è mai decollata>>.

La speranza di vedere nuovi proprietari alla guida dell’Akragas è svanita con le parole di Giovanni Amico. L’Assessore dai noi contattato risponde senza mezze misure, spiegando il suo punto di vista.

<< Due anni addietro quando è nata la trattativa con Giavarini, in pochissime ore, eravamo in grado di fargli avere tutti i documenti richiesti. Adesso, i romani aspettano ancora le carte, chiaro segnale che questa società non vuole cedere le quote di maggioranza>>.

Amico, che dopo l’annunciata uscita di scena del socio di maggioranza Marcello Giavarini, si era fatto avanti per trovare nuovi finanziatori, è in imbarazzo e nelle prossime ore incontrerà la stampa.

<<Non posso andare dai romani e chiedere una risposta definitiva, mi risponderanno che senza visionare tutte le carte è inutile scendere ad Agrigento>>.

Dalla società intanto ha parlato Silvio Alessi . Dopo la sconfitta di sabato pomeriggio, allo stadio Granillo di Reggio Calabria, per 2 a 1, ha parlato di disarmo .

Ma cosa potrebbe succedere adesso? Evidentemente la società continuerà a cedere i pezzi “migliori” e attenderà di far cassa con i soldi che la lega versa a chi fa giocare i giovani. I risultati sportivi passeranno in secondo piano.