Biblioteca di Villaseta, Firetto: “Il progetto sembra finito in buco nero”

Perso il finanziamento di 100 mila euro per la Biblioteca Sociale di Villaseta? Il progetto sembra finito in buco nero,  eppure si sarebbe già dovuto avviare da tempo. Chi o che cosa lo sta bloccando?” I consiglieri comunali di Agrigento, Firetto , Spataro Bruccoleri, Hamel e Bongiovi, chiederanno chiarimenti al prossimo question time in Consiglio comunale. “Vogliamo sapere – scrive Lillo Firetto in una nota- quali siano le ragioni per cui il progetto non sia ancora stato realizzato; quali iniziative ha adottato finora l’Amministrazione per accelerare l’avvio del progetto; quali attività abbiano posto in essere in questi 12 mesi gli uffici per avviare il progetto e per superare gli eventuali problemi di attuazione. Ma soprattutto vogliamo sapere quale sia lo stato del finanziamento, quali i termini imposti entro cui avviare il progetto, pena la revoca del finanziamento; o di riferire, qualora si siano verificati i presupposti per la perdita del finanziamento, quali siano le ragioni che hanno indotto a questa scelta, privando il quartiere e la città della biblioteca sociale e di tutto ciò che, secondo il progetto, potrebbe rappresentare per la comunità. Il progetto della Biblioteca sociale è rivolto principalmente alle persone in situazione di disagio, ai bambini, e alla comunità tutta, quale offerta formativa costante per il quartiere. Sono previsti laboratori di gaming educativo, di illustrazione e fumetto, di fotografia e videomaking; di co-progettazione di attività culturali, uno sportello di consulenza per l’autoimprenditorialità e l’imprenditoria giovanile; laboratori di scambio culturale con le comunità straniere; percorsi di sensibilizzazione e prevenzione e laboratori socio-educativi. Ma da quando per il biennio 2018-2019 la Fondazione CON IL SUD in collaborazione con l’Associazione Nazionale dei Comuni Italiani ha promosso il bando è trascorso tanto tempo”. Erano stati selezionati 11 progetti in tutta Italia e di questi due soli in Sicilia, uno ad Agrigento, finanziato per 97.812,69 euro; Agrigento ha concorso, in collaborazione con il Comune di Agrigento durante l’Amministrazione Firetto, con un partenariato promotore composto dall’AICS, dall’associazione di promozione sociale Tierra, Techo, Trabajo; dall’associazione onlus “Volontari di Strada”; dall’UEPE, in collaborazione con l’I.C. “Salvatore Quasimodo”; il CPIA di Agrigento, l’USSM e  la testata GameCompass. “A chiusura di mandato- conclude l’ex sindaco Firetto- l’amministrazione aveva tutto pronto. Cercheremo di capire che cosa è successo e perché tutte le cose belle che erano pronte a partire si stiano inesorabilmente arenando”.