Bancarotta fraudolenta, Burgio: “Ho cercato sempre di salvare le mie aziende”

L’imprenditore agrigentino Giuseppe Burgio, si difende dalle accuse mosse durante la precedente udienza che ha visto la deposizione del curatore fallimentare della Gestal srl.  Burgio, arrestato lo scorso 27 ottobre con l’accusa di bancarotta fraudolenta nell’ambito dell’inchiesta denominata “Discount”,  ha voluto rilasciate alcune dichiarazioni spontanee sottolineando che non ha mai sottratto neppure un euro dalle sue società ma ha cercato invece sempre di salvare le sue aziende. Le banche avevano azzerato i fidi e aumentato il tasso di scopertura e questo ha rappresentato, per l’imprenditore, un colpo duro.

La prossima udienza si svolgerà il 23 ottobre.