Bambino nasce sul barcone, e sbarcati altri 400 migranti

Un neonato di appena un giorno, partorito in mezzo al mare su un barcone con a bordo altri 106 migranti, è stato salvato questa mattina dalla nave “Sea Watch 4” nel Canale di Sicilia. Il piccolo e la madre stanno bene. La nave dopo l’ultimo salvataggio ospita 482 migranti, e da giorni sta chiedendo un porto sicuro dove sbarcarli.

Altri duecento migranti hanno chiesto aiuto da quattro imbarcazioni di fortuna in acque maltesi, e nelle ultime ore altri 359 sono sbarcati a Lampedusa dalla mezzanotte di oggi, dopo essere stati soccorsi in mare dalla Guardia di finanza e dalla Guardia costiera. Tutti sono stati trasferiti all’hotspot di contrada Imbriacola, di nuovo al collasso con oltre 500 ospiti, a fronte di una capienza massima di 250 persone.

Accanto agli sbarchi tradizionali sono ripresi anche gli sbarchi fantasma sulle coste agrigentine. Ieri i carabinieri di Sciacca hanno fermato otto cittadini tunisini mentre vagavano per le campagne in località “Sovareto”. Ai militari hanno detto di essere sbarcati da un barchino arenato nella vicina spiaggia. I carabinieri non hanno però trovato l’imbarcazione e sono tuttora in corso le ricerche del natante.