Assembramenti nei luoghi della movida: chiuso locale per 30 giorni

Decine e decine di avventori, assembrati tra loro, senza l’utilizzo dei dispositivi di protezione individuali, e senza rispettare le distanze di sicurezza. I carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile della Compagnia di Agrigento, nel corso dei predisposti controlli per il rispetto delle misure di contenimento per il diffondersi della pandemia da Covid-19, hanno chiuso un locale della movida, nella centralissima piazza San Francesco, per la durata di trenta giorni.

Una sospensione dell’attività commerciale pesantissima, ma proposta e prevista perché il locale è risultato essere recidivo. Non era la prima volta che non avrebbe fatto rispettare le misure di contenimento per arginare il diffondersi del virus. Nella serata di ieri, sono stati ispezionati diversi locali del centro storico per verificare il rispetto o meno delle misure imposte dalle norme previste in zona “gialla”.