Arriva “Nessuno escluso” in tour

Arriva “Nessuno escluso” in tour. Tre tappe, tanti temi con un unico filo conduttore: Agricoltura sociale nelle aziende bio, percorsi di buone pratiche, contrasto alla dispersione scolastica e alla precarietà sociale, analisi e strategie per lo sviluppo territoriale.

“Si tratta – spiega Lillo Alaimo Di Loro, presidente dell’associazione Humus e del Consorzio Isola Bio Sicilia – di tre appuntamenti centrati sull’agricoltura sociale da svilupparsi nel circuito delle aziende agricole biologiche che includono, tra le attività che riguardano la multifunzionalità, anche i servizi di accoglienza e inclusione. L’attività agricola, soprattutto biologica, difatti, si è rivelata efficace nel favorire l’inclusione di soggetti svantaggiati attraverso l’agricoltura sociale. A tal proposito, in ciascuna tappa di “Nessuno escluso”, saranno presenti esperti che parleranno del fabbisogno di inclusione delle diverse categorie, spiegheranno le linee di azione del progetto e le tecniche per sviluppare il percorso di inclusione avvalendosi del partenariato territoriale e favorendo le attività di cooperative e associazioni nei confronti dei soggetti deboli e svantaggiati”.

Il primo appuntamento è in programma giovedì, alle 17, al Palazzo Ducale di Palma di Montechiaro.

Si proseguirà venerdì, 10 dicembre, alle 15, allo Spazio Temenos ad Agrigento e sabato 11 dicembre, alle 17, alla Cittadella del Volontario a Caltanissetta.

Il tour, promosso dal gruppo di cooperazione ATS Humus, coinvolge le aziende Bio Di Loro, Golden Grapes, Muxarello, Licata Giuseppe, Fattoria Vassallo e Cooperativa Temenos;  le associazioni Humus, Sicilia Bio ed Essence of Sicily; dall’istituto comprensivo Agrigento Centro – plesso Lauricella e dall’istituto di scuola superiore Odierna; con la collaborazione dei partner Università della terza età di Canicattì, l’associazione “Mi prendo cura onlus” di San Cataldo e la cooperativa sociale ConSenso.