Anche al Montalcini iniziative per dire no alla violenza

Diversi sono i contesti in cui è stata realizzata una panchina dipinta di rosso, simbolicamente occupata dalle numerosissime donne vittime di violenza, pensata per trasmetterne la memoria e restituire loro il posto che occupavano al cinema, a scuola, in autobus, prima che un uomo decidesse di porre fine alla loro vita. Adesso questo simbolo è presente anche nel plesso Federico II del villaggio Mosè, dell’istituto Montalcini di Agrigento, diretto da Luigi Costanza. Un luogo di accoglienza per tanti giovani, studentesse e studenti, che in questo modo offre un segnale di sensibilizzazione rivolto alle nuove generazioni. Il taglio del nastro della panchina rossa è avvenuto, simbolicamente, questa mattina in occasione della giornata internazionale contro la violenza sulle donne, alla presenza dell’assessore comunale alle pari opportunità, Roberta Lala. I ragazzi del plesso, seguiti dalle insegnanti, hanno creato diversi angoli dedicati a cartelloni, striscioni, alle scarpette rosse messe in mostra ma anche video e performance. Il tutto per sensibilizzare sulla grande e attuale tematica della violenza sulle donne.