Alla Valle dei Templi in mostra l’auto di scorta di Falcone: “Quarto Savona 15”

Come eravamo, come Siamo. La memoria come valore.

Come eravamo, come Siamo.La memoria come valore.Conferenza Stampa del 20 febbraio 2019

Posted by Questura di Agrigento on Wednesday, February 20, 2019

AGRIGENTO. Il Mandorlo in fiore sarà l’occasione per ricordare il sacrificio dei servitori dello Stato uccisi dalla mafia nelle stragi del ’92. Dal primo marzo si svolgerà ad Agrigento il “Festival Internazionale del Folklore”, caratterizzato dalla tematica della solidarietà e della pace tra i popoli con la partecipazione di delegazioni provenienti da ogni parte del mondo e richiamando l’afflusso di migliaia di visitatori provenienti anche dall’estero.

In concomitanza con la manifestazione, da domani, giovedì 21 febbraio a domenica 10 marzo si svolgerà anche l’evento “Polizia di Stato – com’eravamo come siamo – la memoria come valore”. L’iniziativa è stata presentata dal questore Maurizio Auriemma che ha annunciato la presenza del capo della polizia. Il prefetto Franco Gabrielli sarà in città, giovedì 28 febbraio e sempre nello stesso giorno sarà presente la banda della polizia.

Nella Valle dei Templi è già presente la teca che custodisce la Quarto Savona 15: la macchina blindata che aveva all’interno Antonio, Rocco e Vito, i tre ragazzi della scorta del giudice Falcone. Arriverà la signora Tina Montinaro per poter illustrare la sua esperienza di giovane donna, sposa, mamma, vedova di Antonio Montinaro morto con Falcone. Il 28 sarà ospite, prima in Questura e poi alla Valle dei Templi, il capo della polizia”.

Presso il palazzo del Governo c’è una mostra con mezzi, risorse, divise.

“Stiamo cercando – ha detto il Questore Auriemma – di recuperare l’immagine di come eravamo e di come siamo diventati”.