Akragas perde anche contro l’Andria (1-5)

Akragas perde anche contro l’Andria (1-5)

Serie C, sesto ko consecutivo casalingo. Scaringella segna la tripletta. Akragas colpita e affondata al De Simone.

 

Con l’Akragas si vince facile. La squadra di Lello Di Napoli incassa la sua sesta sconfitta consecutiva. Al De Simone passeggia anche l’Andria. Finisce 5-1 ed ancora una volta vengono fuori tutti i limiti offensivi della squadra costruita in estate (ininfluente la rete di Salvemini arrivata in pieno recupero). Ma l’Akragas è sembrata svogliata oltre modo. Squadra stanca, poco reattiva, quasi mai pericolosa. Perforabile ed anche troppo in difesa. Un passivo forse fin troppo pesante ma che ancora una volta mette in luce tutte le difficoltà della squadra biancazzurra,  alle prese oltre che con una crisi di risultati, soprattutto con una crisi societaria. In tutto questo l’assenza dello stadio di casa ha avuto un ruolo devastante. Adesso si attendono notizie di nuovi soci. Non importa come essi si chiamino, quel che conta è che arrivi l’attesa svolta che tutti i tifosi aspettano. (DV)

TABELLINO

AKRAGAS – FIDELIS ANDRIA 1-5 (RISULTATO FINALE)

AKRAGAS (3-5-2): 1 Vono; 14 Danese, 6 Mileto, 15 Pisani (40′ – 3 Russo); 17 Saitta (65′ – 2 Franchi), 10 Longo, 8 Vicente, 7 Carrotta (53′ – 28 Gjuci), 19 Sepe; 9 Parigi (53′ – 24 Moreo), 11 Salvemini.
A disposizione: 12 Lo Monaco, 24 Moreo, 5 Caternicchia, 13 Ioio, 28 Gjuci, 3 Russo, 29 Bramati, 4 Rotulo, 2 Franchi, 27 Canale.
Allenatore: Lello Di Napoli.

FIDELIS ANDRIA (3-4-3) 1 Maurantonio; 19 Celli, 25 Quinto, 6 Rada; 2 De Giorgi (81′ – 20 Di Cosmo), 17 Esposito (81′ – 23 Bottalico), 8 Piccinni, 21 Curcio; Nadarevic (58′ – 16 Minicucci), 10 Lattanzio (81′ – 9 Croce), 7 Barisic (53′ – 13 Scaringella).
A disposizione: 22 Cilli, 4 Allegrini, 5 Colella, 9 Croce, 13 Scaringella, 16 Minicucci, 18 Ippedico, 20 Di Cosmo, 23 Bottalico, 24 Paolillo.
Allenatore: Aldo Papagni.

ARBITRO: Federico Fontani di Siena.
ASSISTENTI: Pietro Lattanzi di Milano e Giovanni Manara di Mantova.

NOTE
Reti: 34′ Curcio (FA); 72′, 75′ e 78′ Scaringella (FA); 92′ Salvemini (AK); 93′ Minicucci (FA)
Ammoniti: 43′ Lattanzio (FA); 47′ Carrotta (AK); 60′ Maurantonio (FA)
Espulsi: /
Angoli: 8-6
Recupero: 3′ p.t.; 4′ s.t.
Spettatori: n.c.