Aica cerca nuova sede. Ha già versato all’ex gestore 75 mila euro

Da mesi sta cercando una nuova sede per ridurre i costi, e per cancellare l’ultimo legame con il precedente gestore. Aica, l’Azienda idrica dei Comuni agrigentini, paga 15 mila euro al mese al curatore fallimentare di “Girgenti Acque”, per l’affitto dell’immobile dove si trovano uffici e magazzini. La sede si trova nella zona industriale di Agrigento, tra i territori di Aragona e Favara, ed è la stessa che ha ospitato per anni l’ex gestore “Girgenti Acque”. Aica dallo scorso 2 agosto, da quando gestisce il servizio idrico in provincia di Agrigento, ha pagato fino ad oggi ben 75 mila euro.