Agrigento, medico dell’Asp in Tribunale per difendersi dall’accusa di peculato

Giuseppe Miccichè, il medico dell’Asp accusato di non aver versato, in alcune occasioni, la quota spettante all’ente agrigentino, per alcune visite che avrebbe fatto attraverso l’attività intramoenia, si è presentato in Tribunale davanti al gup Stefano Zammuto.

Miccichè, ex consigliere comunale, è accusato di peculato.  Il suo avvocato, Giuseppe Scozzari, ha prodotto alcuni documenti a difesa del suo assistito. La stessa Asp ha già fatto sapere che in caso di rinvio a giudizio del medico agrigentino si costituirà parte civile. L’indagine risale al 2012 e fu condotta dalla Guardia di Finanza.