Agrigento, lapazze ovunque. Hamel e Bongiovì “interrogano” l’amministrazione comunale

I consiglieri Comunali di Agrigento, Nello Hamel ed Alessia Bongiovì,  hanno predisposto unarticolata interrogazione per chiedere l’immediato intervento del Sindaco e dell’Assessore ai Lavori Pubblici per la rimozione degli innumerevoli “tolli di lapazze” che sono stati realizzati, in molte strade cittadine “con gravi disagi – scrivono i due- per la circolazione degli autoveicoli e pericolo per la pubblica incolumità.

Si tratta, infatti, di quelle recinzioni di legno quai sempre a forma di cubo installate probabilmente da ditte che stanno eseguendo lavori per la posa di cavi e collegamenti di ignota natura e che, ormai, permangono da mesi nei punti nevralgici della viabilità urbana.

Questi tolli sono privi di segnali catarifrangenti, restringono le carreggiate, creano intralcio ed ingorghi agli incroci, il tutto nell’assoluta indifferenza degli organi comunali preposti al controllo.”

I consiglieri comunali Hamel e Bongiovi chiedono: “Chi  ha installato queste pericolose recinzioni nel bivio tra via Callicratide e Via Manzoni, nella via Imera, al villaggio Mosè ed in tante altre parti della città? Cosa intende fare l’amministrazione per eliminare queste installazione e diffidare, qualora non fosse opera dello stesso Comune, le ditte responsabili di questi obrobri stradali.”