Agrigento, la Corte di Cassazione respinge il ricorso delle Avvocatesse Picone

Respinti i ricorsi presentati dai legali dell’avvocato Francesca Picone, 42 anni, e della sorella Concetta Picone, 44 anni, coinvolti in una inchiesta su una vicenda di presunte estorsione e tentata estorsione.

Le istanze, presentate alla Corte di Cassazione dagli avvocati Russello e Farruggia, sono state ritenute inammissibili.  I difensori  hanno puntato sull’insussistenza dei reati contestati. Di diverso parere la Suprema Corte che oltre a rigettare il ricorso ha condannato al pagamento delle spese processuali. Secondo il Gup Zammuto il fatto è diverso da come è descritto nel capo di imputazione.