Agrigento, gestione rifiuti al collasso, nota di Maurizio Saia CISL

saiaNota stampa Gestione dei rifiuti al collasso. Rieceviamo e pubblichiamo: L’ennesimo scellerato provvedimento del dipartimento regionale dei rifiuti, che costringe diversi comuni a conferire i rifiuti nella discarica di Lentini, senza utilizzare un criterio di prossimità, compreso il comune di Agrigento, è una brutta notizia per la vertenza che vede impegnate le organizzazioni sindacali nella trattativa con l’amministrazione comunale. Un ulteriore aggravio di costi assottiglierà i margini della trattativa per il contenimento della riduzione del quinto d’obbligo, che causerebbe una riduzione dei servizi e di conseguenza metterebbe a rischio diversi posti di lavoro. La Tari potrebbe pesare ancora di più nei martoriati bilanci delle famiglie agrigentine, causa la confusione generata dall’incapacità del governo regionale di organizzare la gestione dei rifiuti. Città sporche, tariffe alle stelle, comuni in predissesto, lavoratori a rischio, la gestione dei rifiuti in Sicilia e’ lo specchio della politica siciliana. La Cisl con tutte le sue energie, si opporrà a qualunque maldestro tentativo di scaricare sulla comunità le conseguenze di questa negativa gestione. Chiediamo al Comune di Agrigento di avviare con sollecitudine la già annunciata azione legale a tutela della Città. Maurizio Saia