Agrigento è in corsa playoff: batte Latina 87-80

Agrigento riprende la corsa verso i playoff. I biancoazzurri battono la Benacquista Latina e la scavalca in classifica (migliore differenza canestri). Con un Jalen Cannon da 27 punti e 11 rimbalzi, seguito dai 17 di Pepe, 14 di Guariglia e 11 di Ambrosin. Ai laziali non bastano i 20 di Lawrence per impedire la vittoria della M Rinnovabili. La squadra di Ciani difende bene, costringe gli avversari a forzare il tiro e si affida spesso alle ripartenze e ad un piano gara eseguito minuziosamente per avere la meglio sugli avversari. Ciani manda sul parquet Bell, Cannon, Evangelisti, Ambrosin e Sousa. Coach Gramenzi si affida al quintetto più prevedibile: Carlson, Tavernelli, Fabi, Baldassarre e Allodi. I primi punti della partita sono di Agrigento con il tiro piazzato dall’area di Cannon. L’avvio di gara è di marca biancoazzurro, con Latina costretta a subire un parziale di 9-0 quando Amir Bell (2,26) piazza la tripla. Gramenzi chiama il primo timeout nel tentativo di spezzare il ritmo della M Rinnovabili. Al rientro Agrigento sbaglia due volte con Sousa, così Tavernelli mette la tripla che rompe il ghiaccio. Gli ospiti alzano il muro difensivo ma Agrigento riprende a far punti con Cannon. La squadra di Gramenzi si affida alla conclusione dal perimetro per restare in scia. Lawrence mette la bomba del (18-15). Franco Ciani inserisce Pepe e Guariglia e fa rifiatare Sousa ed Evangelisti. La conclusione di Pepe si ferma sul ferro, quella di Tavernelli e Cassese no; Latina mette i punti dell’aggancio (20-20). Agrigento però non ci sta e con Guariglia (3 pt) e Cannon, già 11 punti, chiude il periodo a + 5 (25-20). Il terzo periodo è in equilibrio. La partita va avanti a strappi ma Latina tira bene dalla distanza 31-31 (3,59). Arriva il primo vantaggio per i laziali con il gancio da sotto di Lawrence (37-39). Latina resta avanti fino alla pausa, si va al riposo 39-44. Al rientro ancora equilibrio sul parquet. Gli animi del PalaMoncada si accendono, alcune decisioni arbitrali fanno non piacciono. A questo punto sono Cannon, Guariglia e Pepe a trascinare Agrigento verso un nuovo allungo (67-60). Ultimo periodo spettacolare. Agrigento domina e la porta a casa. Dopo la pausa la Fortitudo sarà ancora in casa. Il 10 marzo ospita Giovova Scafati.

M Rinnovabili Agrigento 87

Benacquista Latina 80

Fortitudo Agrigento: Bell 8, Cannon 27, Evangelisti 5, Cuffaro, Sousa 3, Ambrosin 11, Nicoloso, Guariglia 15, Trupia, Pepe 17, Fontana 2. All.: Ciani.
Benacquista Latina: Lawrence 20, Carlson 15,Tavernelli 11,Cassese 9, Fabi 4, Baldassarre 4 , Allodi 8, Jovovic, Cucci 9, Matteo Ambrosin, Cavallo. All.: Gramenzi
Arbitri: Arbitri: Radaelli, Raimondo, Barbiero. Parziali: 25-20, 14-24, 28-16, 20-20