Accusati di abusi edilizi, a giudizio ex sindaco e fratello

Il pubblico ministero Chiara Bisso ha disposto la citazione diretta a giudizio per l’ex sindaco di Agrigento e Porto Empedocle, e attuale consigliere comunale di Agrigento, Calogero Firetto, e del fratello Mirko, nell’ambito della vicenda del castello “Colonna” di Joppolo Giancaxio, adibito a banchetti nuziali, che è da tempo sotto sequestro.

In sostanza, trattandosi di reati con una pena prevista che non supera i 4 anni, non è previsto il filtro dell’udienza preliminare, ma è stata direttamente la Procura della Repubblica di Agrigento a citare a giudizio i due fratelli, accusati di presunti abusi edilizi, realizzati negli interventi di ristrutturazione della struttura.

La prima udienza è in programma il 14 gennaio prossimo davanti al giudice del giudice del Tribunale di Agrigento, Sabrina Bazzano. I legali difensori, gli avvocati Angelo Farruggia, Gaetano Caponnetto, Vincenzo Caponnetto e Antonino Reina, in alternativa all’approfondimento dibattimentale, potranno anche scegliere un giudizio alternativo.

Il sequestro del castello era diventato definitivo con la pronuncia della Cassazione, per violazione urbanistica e deturpamento di bellezze naturali.