Abusi edilizi la gente telefona e segnala

Senza alcuna autorizzazione si continua a realizzare abusivamente manufatti, piccole opere, piattaforme in cemento, e perfino abitazioni. L’azione della squadra Edilizia della polizia Locale di Agrigento per contrastare il “mattone” abusivo non conosce soste. Nemmeno in questo periodo di super lavoro per i tanti servizi legati al Coronavirus, e quasi quotidianamente vengono svolte serrate attività di controllo del territorio. A dare una mano agli agenti in tante occasioni sono i cittadini che segnalano al centralino del Comando della polizia Municipale presunti abusi edilizi dei vicini. Le ultime due ieri mattina di altrettanti agrigentini che vivono a San Leone. E come avviene in questi casi le pattuglie si sono portate nei luoghi indicati effettuando i dovuti controlli. Sull’esito se ne saprà di più nei prossimi giorni. Scopo primario dei blitz è quello di interdire sul nascere l’abusivismo costruttivo, onde evitare che interventi tardivi della Polizia giudiziaria e degli organi amministrativi, purtroppo frequenti, rendano difficoltosa la demolizione, alimentando il degrado del territorio e il senso d’impunità negli autori degli illeciti.